mercoledì 4 febbraio 2015

Chiamate su Whatsapp: un progetto attuabile o fallito in partenza?


Da poco tempo si sta parlando delle chiamate tramite Whatsapp, con l'ultimo aggiornamento effettuato pochissimi giorni fa dagli sviluppatori il servizio è già attivabile 
terminale (quindi è necessario un dispositivo con accesso root).

Appena sono riuscito a trovare il codice ho voluto scrivere questo breve articolo quindi non sono ancora riuscito a testare il servizio.

Per abilitare le chiamate è necessario eseguire alcuni semplici passaggi che vi illustrerò tra poco e avrete bisogno di:
  • Accesso Root 
  • App per controllo Terminale (scaricabile qui)
  • Ultima versione di WhatsApp Originale da qui (vi ricordo che utilizzando versioni non originali correrete il rischio di essere bannati)

Il procedimento è il seguente:
  • Aprire il terminale 
  • Digitare in primis "su" (che ci fará ottenere i permessi di root tramite terminale) e premere Invio

  • Digitare "am start  -n com.whatsapp/com.whatsapp.HomeActivity" e premere Invio


A questo punto potete aprite Whatsapp e saranno presenti tre tab: Chiam, Chat, Contatti.

Perché le chiamate funzionino il destinatario dovrá aver effettuato lo stesso procedimento.


Chissá se questa funzione riuscirà a prendere piede in Italia: un'altra applicazione, Viber, forniva un servizio simile, ma si è poi rivelata deludente. 
Non era diffusa, utilizzava troppi dati mobili rispetto ai piani tariffari italiani e necessitava di una grande stabilitá di rete... Insomma, requisiti che le reti mobili italiane non sono capaci di di supportare.
Saprà WhatsApp fare meglio? Voi cosa ne pensate?