venerdì 30 maggio 2014

Cara Google, questa volta mi hai deluso


Scrivo questo articolo in seguito a una vicenda che mi ha coinvolto direttamente e che mi ha lasciato decisamente amareggiato.
Come molti di quelli che ci seguono sapranno, un paio di mesi fa sono riuscito ad ottenere l’ambita partnership di YouTube che, oltre ad alcuni vantaggi quali la pianificazione dei video o la maggiore visibilità, permette anche di attivare la funzione di monetizzazione:

in questo modo i partner possono inserire annunci pubblicitari prima, durante o a fianco dei video per guadagnare grazie alle visualizzazioni di tali annunci.
Non sto ad annoiarvi spiegandovi nel dettaglio come funziona questo sistema, l’unica cosa da sapere che può aiutarvi a capire il motivo della mia delusione è che, per attivare la monetizzazione, bisogna possedere un account AdSense. 

Quando ho ricevuto la mail che mi confermava l'ufficializzazione della partnership ho proceduto subito con l'apertura di tale account (collegandolo alla stessa mail sulla quale si appoggia il canale) e ho iniziato tutto felice a impostare gli annunci.




Dopo circa un mese, più precisamente il 20 Aprile (tra l'altro grazie BigG, gran bella sorpresa mi hai fatto trovare per Pasqua), ho ricevuto una seconda mail che mi avvisava che il mio account AdSense era stato disattivato per "attività non valide".
Immediatamente mi sono messo alla ricerca di spiegazioni, ho consultato vari blog e il forum ufficiale e la situazione che mi si è prospettata era tutt'altro che rosea.

Praticamente: 
  1. Google monitora i click che vengono effettuati sugli annunci e, nel caso si verifichi un numero anomalo di aperture, procede con la disattivazione immediata dell'account; 
  2. c'è la possibilità di presentare un ricorso ma 99 volte su 100 quest'ultimo viene respinto (parola dei moderatori del forum ufficiale); 
  3. nel caso il ricorso venga respinto non si potrà più -nel senso mai più- aprire un account AdSense con l'indirizzo email già utilizzato con la conseguente perdita della possibilità di monetizzare (account creati con indirizzi diversi possono essere associati al canale ma non permettono comunque di inserire contenuti quindi sono perfettamente inutili).

Dai vari thread che ho consultato risultava anche che due cose erano (e rimangono tutt'ora) a mio svantaggio:
  1. YouTube. Esatto, il fatto di pubblicare i miei annunci sui video di YouTube e non su un blog è uno svantaggio per un motivo: non posso vedere i singoli indirizzi IP di chi visualizza i video ma solo, attraverso la sezione Analytics, i luoghi di visualizzazione. Quindi non posso rendermi conto se qualcuno sta facendo dei click a raffica sui miei annunci e bloccarlo.
  2. Google fornisce un'assistenza personalizzata (cioè un operatore che ti aiuta e non uno che semplicemente controlla se risultano click non validi e procede a bannarti) ma solo ai canali più grandi perché ovviamente sono più redditizi.
Uno dei miei dubbi era: cosa si intende per "canali più grandi"? 
Ecco la risposta direttamente dall'hub dei creativi: i partner con più di 15.000 ore complessive di visualizzazione negli ultimi 90 giorni hanno accesso a una partnership "speciale" che da diritto all'utilizzo di YouTube Space, programmi di sviluppo e una Assistenza tecnica e strategica (ovvero gli operatori dedicati che ti danno una mano).
15.000 ore (cioè 625 giorni) negli ultimi 90 giorni. Io negli ultimi 30 ho totalizzato 26.000 minuti (circa 20 giorni) e quindi, con questa media, potrei arrivare a fare 60 giorni di visualizzazioni in 90 giorni reali cioè un decimo della soglia richiesta. Ergo, per il momento non sono neanche lontanamente un canale "grande".

Ovviamente ho chiesto aiuto sul forum ufficiale (qui trovate la discussione) e, in seguito a un confronto, ho deciso di procedere con il ricorso: inutile dire che, dopo due settimane di attesa, il tutto è stato respinto con quella finta gentilezza che aveva già caratterizzato le precedenti email. 
Ci dispiace, facciamo il possibile, grazie per la comprensione... ok, però intanto il mio account è stato disattivato, io ho perso la possibilità di guadagnare e nessuno mi ha ancora spiegato quale attività illecita sia stata commessa. Eh già, perché ovviamente Google non spiega il perché della disattivazione... "attività non valide", questo per loro basta.
Probabilmente ritengono che non meriti perdere del tempo dando dei chiarimenti a canali piccoli e che stanno crescendo pian piano; questa cosa però, secondo me, è controproducente in quanto la perdita di guadagno inibisce le potenzialità di un canale che quindi crescerà più lentamente e renderà meno (anzi, in questi casi addirittura nulla) a YouTube.
Considerazioni a parte, le lamentele degli utenti che si sono visti bloccare l'account senza un apparente motivo valido sono tantissime soprattutto sul forum ufficiale e i moderatori, per quanto gentili e disponibili, non possono aiutare più di tanto poiché, al momento, la situazione è questa e non c'è nulla da fare.
A questo punto, secondo il mio modesto parere, Google dovrebbe farsi qualche domanda e magari cambiare politica per quanto riguarda i ban.
Moltissimi social (a partire da Facebook fino ad arrivare allo stesso YouTube) concedono tre possibilità prima di chiudere definitivamente un account, ciò vuol dire che quando uno viene bannato la prima o la seconda volta la disattivazione è temporanea e può durare qualche giorno o qualche settimana a seconda della gravità della violazione; questo, applicato ad AdSense, permetterebbe all'utente bloccato di cercare di capire dov'è il problema e risolverlo.
Se poi le attività illecite continuassero allora il terzo ban corrisponderebbe alla (giusta) chiusura dell'account. Anche in tal caso, in realtà, qualche dubbio potrebbe sorgere perché se dopo due blocchi temporanei continuano a esserci click non validi può voler dire solo due cose: 
o il proprietario dell'account è (passatemi il termine) un idiota e, pur sapendo che verrà bannato, continua imperterrito nella sua attività non valida oppure c'è qualcuno che, evidentemente, vuole arrecargli del danno. Ma credo che per verificare una cosa del genere BigG abbia le risorse necessarie quindi non è il caso di approfondire.
Il vero problema è che molti canali o blog relativamente piccoli e in crescita arrivano alla monetizzazione e, non avendo esperienza, sono ignari (io per primo) di questi "rischi". Ed è perfettamente inutile che Google ti faccia sottoscrivere un contratto dove ti impegni a non effettuare attività illecite se poi la disattivazione arriva anche quando a fare i click incriminati sono stati altri e tu non ne sapevi nulla.

Tornando alla situazione personale al momento, da quanto ho capito, non ho speranze di recuperare la monetizzazione. Le uniche due possibilità sono arrivare a far parte di quella cerchia di canali considerati grandi per poi ricevere un'assistenza e un'attenzione particolari o sperare in un cambio di politica da parte di Google AdSense: due possibilità che sicuramente non si realizzeranno in tempi brevi.

E quindi? Bé, io ad AndroidMod tengo molto, questo è certo: il modding mi appassiona, fare video mi diverte e apprezzo come rispondete voi utenti. 
E mi piacerebbe che diventasse una sorta di "secondo lavoro" (sì, lo so, sono un sognatore :D) ma questo, ovviamente, richiede risorse economiche non indifferenti, almeno per uno studente universitario, per l'acquisto dei dispositivi necessari (gli smartphone, un computer adatto, una videocamera, ecc, ecc... già, purtroppo è una passione cara...).
Io ho moltissime idee per far crescere il canale e renderlo sempre migliore ma per essere realizzate queste idee richiedono tempo (tanto tempo) e soldi (tanti soldi), quindi la disattivazione della monetizzazione è sicuramente un passo indietro.
Se prima potevo sperare di iniziare la realizzazione di alcuni progetti in tempi brevi ora il tutto si allunga.

Questo non vuol assolutamente dire che intendo abbandonare il canale, anzi, mi piacerebbe potergli dedicare più tempo, tuttavia per il "salto di qualità" bisognerà avere pazienza.

Ok, non sto ad annoiarvi oltre con le mie disavventure e i progetti che non vedo l'ora di mettere in pratica ma piuttosto passo la palla a voi chiedendovi: avete un canale o un blog e vi siete mai trovati in una situazione simile per quanto riguarda AdSense? Conoscete delle soluzioni?
E cosa ne pensate delle mie scelte o cosa fareste al posto mio?
Sono curioso di sapere qual è la vostra opinione in merito quindi commentate qui sotto o sulle pagine Facebook, Twitter e Google+! O, volendo, anche sul canale!

Grazie ancora a tutti per il supporto che ci date continuamente e alla prossima! :)

[Aggiornamento]
Grazie ai consigli che mi avete mandato in tanti sulla pagina Facebook ho iniziato a informarmi sui Network: siti e canali che permettono di ottenere le stesse funzioni* offerte dalla partnership ufficiale con YouTube e che fanno da garanti per quanto riguarda i pagamenti (non dovendo così passare per Google AdSense).
Ho quindi deciso, dopo aver chiesto dei pareri e aver letto diverse discussioni su forum dedicati, di affiliarmi a BuzzMyVideos, un network italiano che sembra essere uno dei più seri e apprezzati.
Spero di trovarmi bene, vi terrò aggiornati! :)

* Quando dico "stesse funzioni" intendo in generale.
Ovviamente nell'affiliazione con un network ci sono vantaggi e svantaggi: loro trattengono, per esempio, una parte dei tuoi guadagni ma in cambio ti dedicano un'assistenza tecnica e strategica e ti aiutano a crescere.