lunedì 14 ottobre 2013

Recensione SlimBean unofficial [Galaxy S+]





Sì, lo so, sentite odore di roba già vista ed in effetti avete ragione, ma alcuni di voi, quelli più attenti, avranno notato alcune sostanziali differenze.
La precedente recensione della Slimbean riguardava il Galaxy SII (aka GT-i9100) ed era una versione unofficial (proprio come questa), ma compilata con toolchain Sabermod/Linaro. Questa è la versione della ROM compilata per Samsung Galaxy S+ (aka GT-i9001), altro device membro della mia famiglia di dispositivi Android, modello successivo e cugino del glorioso Samsung Galaxy S, il capostipite di una lunga famiglia di top gamma.

La ROM è una versione non ufficiale, ossia una ROM compilata dai sorgenti Slimbean ma non dal developer originale, ma da un altro developer che ha approfittato della natura open source di questi sorgenti per creare la sua versione della ROM.
Essa si basa su Android 4.2.2, quindi Jelly Bean ormai stabile e monta il K^Kernel 3.4.52 (uno dei migliori, se non il migliore, per il GT-i9001), che nasce undervoltato nelle frequenze della CPU e con una migliore compressione zRAM e delle pagine kernel, cosa che gli permette di tenere 360MB di RAM a disposizione dell'utente (i restanti 252MB sono riservati alle app di sistema). Come potete intuire, il kernel è orientato al risparmio energetico, ma con un occhio alle prestazioni, visto che ha con sé il supporto all'overclock.

Ovviamente, essendo una ROM AOSP, nasce come .zip flashabile e nasce nativamente senza baseband, per cui rimane invariata quella che già avete. Ho preferito flasharci su la XXKPO, la quale mi offre ottime prestazioni e nessuna perdita di segnale con Vodafone.

La ROM è molto fluida, è una delle migliori che abbia provato sul GS+, stabilissima e priva di qualsiasi bug. L'unico piccolo difetto che ho notato (ma che è abbastanza comune anche in altri device con questa ROM) è che una volta ogni 10-15 giorni, usando la fotocamera o YouTube, il device va in softboot, ossia un riavvio spontaneo veloce, che non implica il ricaricamento del bootloader e quindi del kernel, nulla di grave comunque.

Le features che mi hanno convinto a tenere questa ROM sono sicuramente la sua funzione di Dark Slim e la possibilità di modifica della densità, che rende il dispositivo sicuramente più accattivante (l'ho settata a 200dpi, esteticamente è un compromesso magnifico).

Devo comunque avvisarvi di non flashare l'ultima versione (la 8.x), bensì la 7.2, l'unica che offre il perfetto compromesso tra prestazioni e batteria e l'unica che non ha lag e bug nel codice.

La batteria è un punto abbastanza cruciale con questo device, poiché lo schermo è comunque un LCD ad alto consumo, ma la batteria non è all'altezza del sistema (soli 1500mAh), per cui le prestazioni sono differenti rispetto a quelle offerte da una batteria da 2000mAh. Ecco comunque i risultati con un uso medio-blando:





















Con un uso più concentrato avrei raggiunti tranquillamente le 3 ore di schermo e le 15 di scarica, invece in questi giorni ho avuto la necessità di non usarlo pesantemente, ma invece di usarlo in maniera prolungata, cosa che è stata agevolata anche dal perfetto mantenimento del deep sleep (che potete intravedere dalla voce Attivo nello screen centrale, che corrisponde sempre ad uno status di Schermo acceso).

In generale posso affermare con certezza che questa è la migliore ROM per prestazioni, consumi ed estetica per GS+ basata su AOSP e quindi la consiglio sopra le altre.

Vi lascio con i link al thread su Androidiani e, quello ufficiale, su XDA.

Alla prossima!