venerdì 13 settembre 2013

Recovery modificata fissa sul Galaxy S2


Come molti già sapranno la recovery originale del nostro dispositivo è limitata ma, per migliorarla in modo da avere più opzioni a nostra disposizione, ci basterà installarne una modificata (temporanea oppure fissa).

In questa guida vi spiegherò come ottenere una recovery fissa tramite l'installazione di un kernel modificato.
Il vantaggio di avere una recovery di questo tipo è, appunto, quello di avere la possibilità di usufruirne quando si vuole; tuttavia, rispetto a quella temporanea, invalida ufficialmente la garanzia e farà comparire il triangolo giallo all'avvio a causa del flash del custom kernel.
Nota: E' importante ricordarsi che, quando si installa una nuova ROM, il kernel presente nel dispositivo viene sovrascritto da quello della ROM stessa. Nonostante questo le funzioni della recovery rimangono pressochè invariate.

L'installazione può avvenire in due modi diversi:
- Tramite una recovery modificata;
- Tramite Odin con pacchetti .tar o .tar.md5.
In entrambi i casi è consigliato fare un "wipe cache" e un "wipe dalvik cache" prima di iniziare e, per essere più sicuri, anche un Nandroid Backup. 

Procedura per l'installazione tramite recovery modificata temporanea:
1- Scaricate il file .zip del kernel PhilZ (scegliendo possibilmente l'ultima versione) da qui;
2- Salvatelo nella memoria del telefono;
3- Accedete alla recovery temporanea seguendo questa guida;
4- Una volta entrati selezionate "choose zip from sdcard" se avete salvato il file nella memoria esterna, in caso contrario selezionate "choos zip from internal sdcard";
5- Scegliete il file del kernel scaricato e date "Yes" per confermare;
6- Riavviate, al prossimo accesso alla recovery vi troverete quella modificata fissa.

Procedura per l'installazione tramite Odin:
1- Scaricate Odin qui;
2- Scaricate il file del kernel in formato .tar o .tar.md5 e, in caso il file scaricato sia ancora .zip o .rar, scompattatelo;
3- Avviate Odin, clickate su PDA e andate a scegliere il pacchetto .tar (o .tar.md5) appena scaricato;
4- Riavviate il telefono in modalità download (VOLUME GIU' + TASTO HOME + TASTO POWER) e, alla schermata con il robottino verde, confermate premendo il tasto VOLUME SU;
5- Collegate il telefono al computer e aspettate finchè il box "ID:COM" non si illuminerà di giallo, a questo punto clickate su "Start" per iniziare l'installazione (non occorre attivare le opzioni  "Auto Reboot" e "F. Reset Time" in quanto sono selezionate di Default);
6- Al termine dell'installazione il telefono si riavvierà da solo quindi potrete staccarlo dal computer. 
Fatto, avete installato un nuovo kernel e ora avete una recovery modificata fissa!

Se volete ottenere i diritti di root seguite la seconda parte di questa guida.

Recovery modificata PhilZ Touch

Odin

Nota Finale:
Queste operazioni sono state portate a termine con successo numerose volte sia dal sottoscritto che dallo staff di AndroidMod ma, come al solito, non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali danni.